succhi di frutta fatti in casa da conservare

3 succhi di frutta fatti in casa da conservare

Noi di beeopak ci impegniamo ogni giorno per evitare gli sprechi alimentari, grazie ai succhi di frutta fatti in casa potrai evitarli anche tu con la frutta matura che hai in casa. 

Riutilizza i tuoi barattoli in vetro per conservarli. Aiuti l’ambiente e risparmi economicamente. E se avanza della frutta, utilizza la nostra pellicola ecologica per conservarla!

Il nostro obiettivo primario è quello di modificare il nostro stile di vita, iniziando a scegliere le soluzioni più green.

SCOPRI CHI SIAMO

Gustoso, dolce, nutriente e ricchissimo di vitamine, il succo di frutta fatto in casa è una bevanda sana e sostenibile che ti permetterà di gustare un ottimo prodotto preparato con le tue mani. E se possiedi delle piante da frutto in giardino potrai addirittura produrre un succo di frutta a km 0

Ricordati però di scegliere sempre frutti maturi senza ammaccature, dalla buccia integra e dal colore vivido. La ricetta cambierà in base al frutto o ai frutti che desideri utilizzare: pesche, albicocche, mele, ananas, pere…

…scatena la tua fantasia e riempi la dispensa!

Il succo alla mela, il succo alla pesca e il succo tropicale fatto in casa sono solo alcune delle ricette che potrai fare. La loro preparazione è davvero molto semplice, vediamola insieme! 

Succo di frutta alla pesca fatto in casa

Ingredienti

  • 1,3 kg Pesche
  • 1 l Acqua
  • 250 g Zucchero
  • Succo di un limone

Sbuccia le pesche mature e tagliale a pezzetti, te ne serviranno circa 1 kg pulite.

Versa 1 litro d’acqua in un tegame e unisci lo zucchero, metti sul fuoco e mescola fino a farlo sciogliere, quindi aggiungi le pesche e porta a bollore. 

Intanto, versa il succo del limone e cuoci per 3 minuti, dopodiché spegni e subito, frulla tutto con un mixer a immersione sino a ottenere il succo ben liscio. 

Prima di imbottigliarlo puoi filtrarlo con un colino, così da eliminare eventuali residui.

Succo di frutta alla mela fatto in casa

Ingredienti 

  • 1 Kg di Mele
  • 1 litro di Acqua
  • 300 gr di Zucchero Bianco
  • Succo di 2 limoni

Lava con cura, sbuccia e taglia a pezzetti le mele privandole del torsolo e dei semi, versali in una zuppiera per poi ricoprirli interamente di acqua fredda e con il succo di un limone.

Versa 1 litro d’acqua in un tegame e unisci lo zucchero, metti sul fuoco e mescola fino a farlo sciogliere, quindi aggiungi le mele e porta a bollore. Lascia bollire il tutto per 5/10 minuti mescolando con cura. 

Spegni il fuoco e con l’aiuto di un mixer a immersione frulla il tutto sino a quando non vi saranno più pezzi di mela.

A piacere potrete aggiungere anche del succo di limone per rinfrescarne la dolcezza. Se invece preferisci aromatizzare i succhi di frutta, ti consigliamo di aggiungere in cottura anche un pezzetto di radice di zenzero fresco, dell’anice stellato oppure un pizzico di cannella.

Succo di frutta tropicale fatto in casa

Ingredienti 

  • 450 gr di Ananas Pulito
  • 250 gr di Mango Pulito
  • 2 Arance
  • 1 Pompelmo
  • 1,2 l di Acqua
  • 100 gr di Zucchero

Sbuccia il mango e taglialo a tocchetti, prestando attenzione al nocciolo. Fai poi lo stesso con l’ananas. 

Dunque, taglia a metà l’arancia e il pompelmo ed estrai il succo con lo spremiagrumi. 

Trasferisci tutta la frutta e il succo degli agrumi in pentola insieme all’acqua e allo zucchero facendoli cuocere per 15 minuti dal bollore.

Con il mixer a immersione frulla il tutto in modo da ottenere una sorta di purea che andrai poi a trasferire nei vasetti di vetro sterilizzati.

Come conservare i succhi di frutta fatti in casa

Una volta scelta la ricetta dei succhi di frutta fatti in casa, è necessario capire come conservarli per evitare intossicazioni batteriche.

Come sempre quando si preparano le conserve, anche nel caso dei succhi di frutta, bisogna sterilizzare i vasetti o le bottiglie di vetro dove li conserverai. Fai allora bollire i contenitori insieme ai loro tappi in abbondante acqua e poi falli asciugare su un panno da cucina pulito o dentro il forno caldo. 

Se desideri consumarli in pochi giorni ti basterà riempire i contenitori sterilizzati, chiuderli benissimo e poi capovolgerli per creare il sottovuoto. 

Se hai invece intenzione di conservare i succhi di frutta per molto più tempo, allora è il caso di procedere alla pastorizzazione. Per farlo, riempi i contenitori sterilizzati del succo di frutta appena realizzato e fateli bollire di nuovo in una pentola con abbondante acqua per almeno 30 minuti. Per non farli urtare tra loro potete avvolgerli in un canovaccio. 

In ogni caso, se consumati sul momento o se aperti dopo averli pastorizzati in bottiglia, è molto importante non conservare per più di 3-4 giorni i vostri succhi fatti in casa, nemmeno in frigorifero!

Il nostro obiettivo primario è quello di modificare il nostro stile di vita, iniziando a scegliere le soluzioni più green.

SCOPRI CHI SIAMO

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto!
Open chat