miele non pastorizzato come riconoscerlo

Miele non pastorizzato: come riconoscerlo

Il miele è una sostanza dolce 100% naturale che le api mellifere producono dal nettare delle piante oppure dalle loro secrezioni. Dopo averlo raccolto, trasformato e combinato con altre sostanze queste api lo depositano, disidratano, immagazzinano e lo lasciano maturare nei favi dell’alveare.

In commercio si trova il miele di agrumi, di acacia, di tiglio, di eucalipto, millefiori, castagno, e tanto altro ancora, ognuno con un proprio gusto e colore. 

Le loro caratteristiche organolettiche e chimiche variano infatti in relazione alla località di provenienza, alla flora, all’epoca di raccolta e alla specie di api che li producono. 

Vediamo allora cosa significa miele non pastorizzato e come riconoscerlo. 

Cosa significa miele non pastorizzato

Nell’alveare la temperatura è abbastanza alta, se però il miele viene estratto può iniziare il processo di cristallizzazione, cioè il processo in cui diventa solido o semisolido. 

Generalmente, cambia in base alla composizione del miele: è veloce in quelli ricchi di glucosio che fa rapprendere il prodotto mentre, al contrario, una forte prevalenza di fruttosio li fa restare in forma liquida. 

Il miele non pastorizzato, anche detto grezzo o crudo, è il miele cristallizzato che non viene sottoposto a trattamenti termici e conserva intatti tutti i suoi nutrimenti. 

La gran parte del miele che troviamo sugli scaffali del supermercato infatti subisce un processo di pastorizzazione che, oltre a eliminare eventuali forme batteriche, permette che il miele non si cristallizzi, restando quasi liquido.

Per riconoscere il miele non pastorizzato dovrai cercare la dicitura: miele non sottoposto a trattamenti termici. Evita inoltre i prodotti con le bollicine in quanto potrebbero essere indice di alterazione.

Le proprietà del miele non pastorizzato

Il miele grezzo è una vera e propria miniera di elementi nutritivi: è infatti composto da zuccheri (75-80%), acqua (17%), sali minerali come ferro, calcio e fosforo (0,1-1,5%), proteine e aminoacidi (0,2-2%) e vitamine del gruppo B. Pertanto il miele non pastorizzato possiede proprietà e benefici.

  • Proprietà antiossidanti e antibatteriche – il miele ha un effetto inibitorio su circa 60 specie di batteri. 
  • Benefici per stomaco e intestino – come antinfiammatorio aiuta la mucosa intestinale danneggiata, stimolando la crescita di nuovi tessuti.
  • Benefici per il controllo della glicemia – oltre a essere un’ottima fonte di carboidrati, può migliorare il livello di zuccheri nel sangue se paragonato ad altri dolcificanti.
  • Aiuta il cervello a lavorare meglio – è un energizzante naturale facilmente assimilabile. 
  • Migliora la salute della pelle – permette di curare alcune ferite, migliorando la condizione della pelle.  

Molti studi lo confermano così come un super-alimento che apporta tantissimi benefici a livello terapeutico e nutrizionale!

Sapevi inoltre che grazie alle sue proprietà benefiche i prodotti derivati, più precisamente la cera d’api, vengono utilizzati in ambito alimentare per creare delle pellicole ecologiche per avvolgere gli alimenti?

È proprio dalla scoperta dell’esistenza degli involucri trattati con cera d’api e di altri ingredienti che è nato beeopak, la nostra pellicola alimentare riutilizzabile.

Un prodotto utile, bello e sostenibile che richiama tutte le proprietà del miele e di altri prodotti 100% biologici provenienti dal nostro territorio piemontese con cui puoi conservare il cibo e proteggere la natura. 

Se la conservazione degli alimenti è un tema che ti sta a cuore puoi sempre leggere gli altri nostri articoli.

CONSERVAZIONE ALIMENTI

Iscriviti alla newsletter

Riceverai subito uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto!
Open chat